Le ricette di famiglia

Stefanangeli, l’antica arte norcina. Le ricette di famiglia, tramandate di generazione in generazione.

L’eccellenza e la generosità del maiale sono note a celebrare fin dall’antichità. “Da nessun altro animale – scriveva Plinio il Vecchio nella sua Storia Naturale – si trae maggior materia per la ghiottoneria: la carne di maiale ha quasi cinquanta sapori diversi, mentre per gli altri animali il sapore è unico”.

Però, con la carne di maiale bisogna saperci fare: ci sono parti squisite che richiedono una accurata lavorazione e una stagionatura lunga e sapiente per restituire il meglio del gusto e del sapore. Per questo, in Stefanangeli dedichiamo una grande cura nell’usare sempre le stesse antiche ricette norcine di famiglia ma siamo anche in grado di associare alla tradizione i più moderni metodi di conservazione, spedizione e recapito dei nostri prodotti, grazie alla conservazione sottovuoto dei prodotti perfettamente stagionati.

Vi basterà ricevere a casa i vostri prodotti ordinati on-line per scoprire che la qualità del nostro lavoro, il rispetto dei disciplinari di produzione, l’applicazione scrupolosa delle ricette norcine di famiglia sono in grado di restituirvi tutto l’aroma, il gusto e il sapore delle migliori creazioni suine artigianali.

Di seguito alcune ricette per gustare i nostri prodotti.

BUCATINI ALLA MATRICIANA RIVISITATA ALLA NOSTRA MANIERA :

200 grammi di bucatini o comunque pasta lunga ruvida
150 grammi di guanciale
300 grammi di pelati
100 grammi di pecorino
1/2 peperoncino
sale e olio.

tagliare a listarelle il guanciale non a cubetti perchè indurisce,

farlo appena rosolire con goccio aceto aromatico e un cucchiaio di acqua.

Intanto prendere olio e aglio vestito e farli appena appena soffriggere.

Mettere subito i pelati e farli cuocere per 10-15 min.

mettere a meta’ cottura il guanciale.

Nel frattempo quando acqua bolle buttare giu’ la pasta. Il tempo che cuoce questa il sugo è pronto.

Infine mantecare tutto in una padella antiaderente e spolverare con parmiggiano o pecorino

file_550871a5c8600

 UOVO E PATATE CON PANCETTA ARROTOLATA ( ricetta antica di una nonna )

1 patata piccola a persona

1 uovo a persona

1 1 fetta di pancetta arrotolata a persona

procedimento:

pelare le patate e farle a cubetti, metterele in una padella con abbodante olio possibilmete di oliva e rosmarino con aglio vestito e bucherellato.

Lasciarle cuocere coperte a fuoco vcìvace girarle solo quando hanno fatto da una parte la tipica crosticina, prima no si sfalderebbero.

Quando sono belle rosolate scolare olio buttare gli aromi poi  rimetterle nella stessa padella con uovo e pancetta a listarelle l’uovo deve appena appena rapprrendersi,deve essere quasi crudo.

Immaginlllle

GNOCCHETTI ALLA COLLESCIPOLANA

INGREDIENTI:

180 gr.farina

120 gr pan grattato

1 cipolla piccola rossa

1 spicchio aglio

1 costa sedano

1 carota

250 gr passato di pomodoro o pomodori pelati

200 gr fagioli borlotti lessati

sale

2 salsicce

100 gr pancetta

procedimento:

Passare al setaccio farina e pangrattato insieme, in maniera che si mescolino bene. Fare la fontana, aggiungere acqua tiepida e sale, impastare e far riposare una mezz’ora. Dare alla pasta la forma di grosse “ciriole”, quindi tagliarla a forma di cilindretti dello spessore di mezzo cm e della lunghezza di un cm circa. Preparare per il sugo un trito fine di cipolla, aglio, sedano e carote, far appassire il tutto a fuoco basso nell’olio, quindi aggiungere la pancetta tagliata a dadini e le salsicce sbriciolate. Dopo quindici minuti circa aggiungere il pomodoro passato e continuare la cottura; dieci minuti prima della fine cottura aggiungere i fagioli lessati. Al momento di servire lessare gli gnocchetti in abbondante acqua salata e man mano che vengono in superficie gettarli nel sugo. A piacere aggiungere pecorino grattugiato.
hd750x421

PICCHIARELLI CON GUANCIALE E PECORINO

Ingredienti:
400 gr di picchiarelli (o stringozzi)
1 cipolla
2 fette di guanciale
100 gr di pecorino da grattugiare
olio d’oliva, sale e pepe q.b.

Procedimento:

Facciamo imbiondire la cipolla in padella con un filo d’olio, aggiungiamo il guanciale facendolo diventare croccante. Grattugiamo il pecorino, aggiungiamo una macinata generosa di pepe e uno o due cucchiai di acqua di cottura della pasta per creare una crema.
Intanto lessiamo la pasta, scoliamola al dente e trasferiamola nella padella con cipolla e guanciale, versiamoci la crema di pecorino e serviamo guarnendo con una spolverata di pecorino.

 

 

picchiarelli-pepe-pecorino-e-giunciale

Sidebar